Come preparare i paccheri napoletani

mar 26, 2011 No Comments by

Siete pronti a preparare uno dei piatti più classici della cucina italiana e partenopea? I paccheri, un vero primato del gusto tra le ricette regionali, primato raggiunto grazie alla lunga e sapiente tradizione che ne ha testato, nel tempo, le varianti e gli abbinamenti con i sapori più disparati. Forse avrete già una ricetta per paccheri riposta in qualche libro di cucina, ma se volete provare le di tanti altri esperti, o meno, del gusto, appuntatevi il sito di Made in kitchen, una community dedicata a chi, come voi, non riesce a rinunciare alla sperimentazione culinaria. Immaginate il profumo di mediterraneo che invade la vostra cucina: il basilico e il pomodorino fresco si sposano in padella per la gioia delle vostre papille gustative e nella pentola già bolle l’acqua per i deliziosi paccheri, i cannoli di pasta tipici della tradizione napoletana.

Sul blog di Madeinkitchen.tv potete trovare numerose ricette regionali appartenenti alla tradizione campana, laziale, romagnola, veneta, calabrese e tante altre ancora: un archivio di proposte raccolte tra le ricette degli appassionati di cucina della community e di quelle suggerite dai foodblogger intervistati. La vostra ricetta per paccheri potrebbe ricevere, forse, qualche leggera influenza dopo aver letto i tanti suggerimenti di Made in kitchen e sicuramente le video ricette di cucina che sono pubblicate nel portale vi invoglieranno a sperimentare nuovi ingredienti e ulteriori modalità di preparazione. Avete già gli ingredienti pronti? Allora, mettete sul fuoco le vostre padelle, indossate il vostro grembiule da chef e preparatevi per trasformarvi in re o regina dei fornelli: i vostri piatti da oggi avranno un nuovo sapore, quello della community Madeinkitchen.

foto by marittoledo

  • Nessun commento to “Come preparare i paccheri napoletani”

    Lascia un commento

     

    creative commons attribution CC BY SAContenuto distribuito sotto licenza Crative Commons di tipo Attribution-ShareAlike (CC BY-SA). Il contenuto può essere riprodotto, tutto o in parte, anche per fini commerciali purché venga citata la fonte e a patto che ogni nuovo lavoro basato sul presente sia licenziato sotto la stessa condizione.